Auto Imprenditorialità
 
Produzione di beni e servizi alle Imprese

(D.Lgs. 185/2000, Titolo I, Capo I e II)
(NUOVE IMPRESE)

 
Beneficiari:

Nuove società di persone, di capitale o cooperative, composte in maggioranza sia numerica che di capitali da giovani di età tra i 18 e i 35 anni, residenti nei territori di applicazione della legge alla data del 1° gennaio 2000 oppure nei 6 mesi precedenti alla data di ricevimento della domanda, la cui sede legale, amministrativa e operativa della società deve essere localizzata in uno dei territori agevolati.

 

Settori agevolabili
  • produzione di beni in agricoltura,industria e artigianato; fornitura di servizi alle imprese.
  • Sono escluse le attività nei seguenti settori: commercio, socio-sanitario, siderurgico, delle costruzioni navali, delle fibre sintetiche e dell'industria automobilistica. Inoltre, i progetti nel settore della produzione agricola devono essere compatibili con le disposizioni contenute nei PSR (Piano di Sviluppo Rurale) regionali.

 

Investimenti agevolabili
  • Investimenti ammissibili: Studio di fattibilità, Terreno, Opere edilizie di sistemazione e ristrutturazione (incluse spese di progettazione e oneri di concessione), Allacciamenti, impianti, macchinari e attrezzature. Si includono anche ove necessarie: opere agronomiche e di miglioramento fondiario ed acquisto di animali e piante (solo per la produzione agricola).
  • L'investimento complessivo non può superare i 2.582.000,00 euro, IVA esclusa.

 

Agevolazioni finanziarie previste:
  • gli investimenti (contributo a fondo perduto e mutuo agevolato non inferiore al 50% del totale delle agevolazioni concesse);
  • le spese di gestione (contributo a fondo perduto) escluse per i progetti di produzione e trasformazione agricola, per i quali è prevista l'erogazione di un premio di primo insediamento;
  • la formazione (contributo a fondo perduto).

 

Copertura finanziaria
  • nel Sud all'80-90% dell'investimento;
  • nel Centro Nord fino al 60-70% dell'investimento;
  • Il mutuo agevolato, di durata variabile dai 5 ai 10 anni (elevabili a 15 per i soli progetti di produzione agricola), è rimborsabile in rate costanti semestrali posticipate. Il tasso di interesse applicato è pari ad 1/3 del tasso di riferimento pubblicato mensilmente sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea.

 

NOTE

Esistono altre variabili di tale normativa riferite ai servizi ed imprese già attive. Info su richiesta.